MUSEO DELLA TRANSUMANZA A SAN NICANDRO GARGANICO

San Nicandro deve il suo nome al santo la cui devozione fu portata sul Gargano dai pastori molisani di Venafro.

Il museo della transumanza a San Nicandro Garganico risulta ancora ufficialmente “in fase di allestimento”, esso è situato presso i locali a piano terra della Scuola media D’Alessandro-Vocino. La sua realizzazione da parte del Parco nazionale del Gargano è stata finanziata nel 2004 nell’ambito del progetto Appenino Parco d’Europa (APE), insieme alla sistemazione di una porzione del tratturo Campolato-Vieste (sentieo Coppa la Monaca) in agro di Monte Sant’Angelo.

Qui su facebook si possono vedere alcune foto:
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.206643292847139.1073741862.110630259115110&type=3

Advertisements

TORRE BIANCA A CANDELA

torrebianca
Torre Bianca si trova in posizione equidistante tra il centro abitato e il casello autostradale di Candela (A16 Napoli – Bari), vicina alla stazione ferroviaria sulla linea Foggia-Potenza, in una località storicamente conosciuta col nome “Scaricatoio” all’inizio del tratturo di Pescasseroli. Immersa nel verde di una ricca pineta, la tenuta già feudo dei Doria-Pamphili, fu acquistata nell’Ottocento dalla famiglia Ripandelli, che la trasformò in una bellissima villa. Negli anni Cinquanta Torre Bianca è passata alla Provincia che ha costruito un ospedale per curare i bambini affetti da tracoma; debellata la malattia, l’ospedale è stato disattivato. Torre Bianca ha ospitato negli ultimi anni la sede dell’Agenzia Provinciale per l’Ambiente. Attualmente non è accessibile, ma è al centro di un’ipotesi di recupero come ostello al servizio di camminatori e turisti che nella zona potranno trovare un vero e proprio paradiso.